top of page

Via Mala




La via Mala d'Italia, unica e affascinante arteria di collegamento tra la valle Camonica e la valle di Scalve, in milioni di anni il fiume ha scavato una profonda forra dove l'uomo ha voluto passare, in epoca romana per trasportare il metallo di cui la valle di Scalve è ricca, poi, con la modernità di fine 800 l'uomo ha scavato una seconda fessura carrabile per passare con carretti, poi con le auto e i pullman.

Negli anni 80 è cominciata la dismissione di alcuni tratti e recentemente il progetto di recupero, che vede ancora alcuni tratti da completare.


Il balcone panoramico che si affaccia sul vuoto di 80 metri di dislivello

Il progetto si è concretizzato sulla base di un Accordo Quadro a livello regionale (Piano di Intervento a regia regionale per l'attuazione di Programmi di Sviluppo Locale), che ha visto promotori, oltre alla Regione Lombardia, la Provincia di Bergamo e la Comunità Montana di Scalve (capofila del progetto).

Il primo tratto completato e visitabile per un tracciato di 1 Km è stato inaugurato nel novembre 2011.


PROGETTO:


Bicubo Architetti (ref. Arch. Alessandro Beber)

Ing. Paolo Francesco Bertoni (Multiproject Engineering S.r.l.)

Geol. Dott. Daniele Ravagnani

Geol. Dott. Sergio Santambrogio (Studio ass. di Geologia GeoTer)

Ing. Giovanna Sorlini

Geom. Matteo Grassi soc. Eurisko uomo ambiente s.r.l. 

Posizione: Google Maps



Tutti i dettagli del progetto e molto di più sul sito dedicato viamala.net

Pagina facebook della Via Mala https://www.facebook.com/viamala294


Il fascino incantevole di questo luogo è unico e peculiare nel manifestarsi di ogni stagione.





Comments


Post recenti
bottom of page